post

U14M AVIS CERNUSCO – I dieci minuti dei Tigrotti

Campionato Under 14 Maschile (prima fase) girone B – 3° giornata
28 ottobre 2018 – ore 11:00
Limbiate –  SCUOLA MEDIA ANTONIO GRAMSCI
ZEROQUATTRO VOLLEY RED vs. PALLAVOLO AVIS CERNUSCO: 3-0
(25-15; 25-6; 25-19)

PALLAVOLO AVIS CERNUSCO: Simone ARLATI (K), Flavio COSTI, Massimo DEL TORRE, Tommaso FRIGERIO, Samuele GENESIO, Daniel MAGGIO, Giulio MANERA, Lorenzo Daniele MONDINO, Andrea PISANI, Alessandro PRINA, Alessandro ZINNI.

1° allenatore: Matteo BONACINA

Dirigente accompagnatore: Federica MARIANI

Limbiate: fuori casa si gioca la terza di campionato contro una prestante formazione.

La formazione dello ZEROQUATTRO già nella fase di riscaldamento svela quello che ha in mente di fare in partita, un centrale ed una banda scaldano il terreno di gioco.

Si comincia ed i Tigrotti tengono il campo molto bene per nulla intimoriti dagli attacchi e dalle buone battute avversarie. Si prosegue punto a punto per 10 minuti fino al 13-13. Poi è una po’ come se si spenga l’ardore agonistico: le giocate diventano incerte e gli avversari pur non facendo niente di eccezionale prendono il largo. Neppure una serie di cambi provoca una reazione ed il 25-15 chiude il parziale.

Il secondo set è subito da archiviare: 25-6 e si va al successivo.

Si cambia campo e la partita cambia ancora faccia. Piccolo allungo degli ospiti forse anche perché gli avversari pensano di avere già la partita in tasca. Dei Tigrotti determinati tengono testa senza paura e servizi vincenti, attacchi mirati e anche qualche muro fanno vedere una bella frazione di gioco. Poi … finiscono ancora i 10 minuti, gli avversari, grazie a difese facilitate da free ball, si ricordano solo nel terzo set del loro vantaggio altimetrico ed arrivano attacchi impossibili da difendere. Si riaccende ancora la grinta ma oramai è troppo tardi ed il 25-19 chiude l’incontro.

Partita a tre facce: quella aggressiva dei dieci minuti iniziali del primo e terzo parziale, quella disorientata dei punti finali e quella smarrita del secondo set. Peccato perché quando giocano i nostri ragazzi fanno vedere una bella pallavolo, pulita, di stile e senza remore per gli avversari. Come già detto occorre migliorare la tenuta mentale più che quella fisica, la pallavolo richiede sforzi di testa allo stesso modo che sforzi muscolari. I venti minuti giocati bene dimostrano che si può ma soprattutto si deve fare di più per raccogliere quelle meritate soddisfazioni che faranno sicuramente ottenere il cambio di marcia.

Prossimo appuntamento in casa domenica 04 novembre contro la POLISPORTIVA BESANESE presso NUOVO PALASPORT COMUNALE SUSSIDIARIA a Cernusco sul Naviglio.

(dal nostro corrispondente pA – photo by pM)