post

U14M AVIS CERNUSCO – Non c’è 2 senza 3!

Campionato Under 14 Maschile (prima fase) girone B – 6° giornata
11 novembre 2018 – ore 17:30
Segrate – PALAZZETTO DELLO SPORT SEGRATE
POWERVOLLEY REVIVRE BLU vs PALLAVOLO AVIS CERNUSCO: 2-3
(19-25; 26-24; 25-9; 15-25; 12-15)

PALLAVOLO AVIS CERNUSCO: Simone ARLATI (K), Flavio COSTI, Massimo DEL TORRE, Tommaso FRIGERIO, Samuele GENESIO, Daniel MAGGIO, Andrea PISANI, Guagencio ROMANO, Luca TICOZZI, Nicolò Matias TOTO, Loris VIDONE, Alessandro ZINNI.
1° Allenatore: Matteo BONACINA
2° Allenatore: Marco CONTON

Dirigente Accompagnatore: Federica MARIANI

Segrate, nel PALAZZETTO DELLO SPORT va in campo la squadra dei nostri Tigrotti contro una formazione insidiosa.

Primo set, prime battute, primi ace e si arriva 0-7 per gli ospiti. I padroni di casa faticano a prendere il ritmo ed i ragazzi di Coach Bonacina ci mettono impegno e la giusta grinta. Il +7 preso in avvio rimane per tutto il set con i Tigrotti che controllano bene e si chiude 19-25.

La partita sembra prendere una certa direzione, ma qui si gioca a pallavolo e fino a che non cade l’ultima palla niente è scontato. Secondo parziale che comincia come il primo: piccola schermaglia poi gli ospiti prendono il largo ancora con una buona serie di battute e si arriva sul 2-10 per i nostri ragazzi. ancora una piccola schermaglia poi sul 6-13 gli avversari del REVIVRE mettono POWERVOLLEY e colpiscono con un 7-0 che li rimette ampiamente in partita. A questo punto di solito si prosegue punto a punto e solo chi ci crede di più si aggiudica il parziale. I Tigrotti ci credono e si trovano a giocarsi 3 set point sul 21-24. I padroni di casa devono farne 5 per guadagnare il set, trovano la giusta motivazione ed ai nostri sopraggiunge la classica paura di vincere, il braccio si accorcia, la velocità si riduce ed il 26-14 lascia l’amaro in bocca.

Nel terzo set i Tigrotti si perdono completamente dopo i primi punti. 8-3 per i padroni di casa. Coach Bonacina prova con i cambi ma la battuta comincia a scricchiolare con troppi errori e si cede di schianto con un parziale finale alla Cassius Clay da 17-6 con i 6 punti interni solo per errori avversari.

I nostri ragazzi sembrano già avviati allo spogliatoio, ma il Coach non ci sta! Rimette in campo il sestetto iniziale dandogli fiducia e carta bianca per ribaltare il risultato. La battuta torna ai suoi livelli, le alzate migliorano e le schiacciate cominciano a fare male. Si prende un rassicurante +6 e si arriva sull’11-17. Ma Bonacina non fa calare la tensione continuando ad incitare i suoi ed a correggere assetti sbagliati. Ora sono i Tigrotti a sferrare un altro 0-7 e ad avere 11 set point. Un banale errore in battuta ne brucia uno ma arriva l’ultima schiacciata che riazzera il tutto e ci porta al Tie Break.

Sotto 2-1 si arriva al 2 pari e … non c’è 2 senza 3 sembra il nuovo motto dei Tigrotti, terzo Tie Break del torneo su 5 partite. Ora sale la tensione ma anche la curiosità per vedere la tenuta mentale più che fisica. Gli avversari si riprendono, ben messi in campo sfoderano il loro lato migliore e si va al cambio campo con un laconico 8-3. Ma Coach Bonacina, sì ancora lui, urla ai suoi ragazzi “NON GUARDATE IL TABELLONE, GIOCATE E BASTA!”. I ragazzi del REVIVRE cercano adesso di tenere il differenziale a loro favore, manca poco alla fine, ma adesso arriva il “ma” dei Tigrotti! Arriva ancora un rally lunghissimo che si gioca come fosse l’ultimo punto ed una schiacciata cambia volto al set decisivo. Ora i ragazzi sono più determinati e si distolgono dalla tensione agonistica solo dopo l’ultimo punto che arriva con un meritato ace!

Bella prestazione soprattutto dal punto di vista mentale, vero che vincere al Tie Break fa lasciare punti sul campo, ma a questa età certe prestazioni migliorano la capacità mentale molto più che quella fisica e ti insegna a crederci sempre e non mollare … MAI!

Ora tutti con la testa in palestra a migliorare le lacune evidenziate e ad aspettare sabato 17/11/2018 ore 15:30 per andare a Brugherio a giocarsela contro load formazione dei DIAVOLI ROSA PINK.

La tensione sale e qualcuno cerca alcolici.

 

(dal nostro corrispondente pA – photo by aF)