post

U12M AVIS CERNUSCO – Brusca frenata.

Campionato VOLLEY S3 UNDER 12 MASCHILE – SPRING girone B – 4ª giornata
31 gennaio 2019 – ore 18.30
CERNUSCO SUL NAVIGLIO – PALESTRA SUSSIDIARIA , CENTRO SPORTIVO VIA BUONARROTI. 
PALLAVOLO AVIS CERNUSCO – POWERVOLLEY MILANO 2.0: 0-3
(20-25; 12-25; 20-25)

PALLAVOLO AVIS CERNUSCO: Flavio COSTI, Nicolò TOTO, Diego PERAGINE, Tommaso GALBIATI, Massimo DEL TORRE (K), Nicolò BALZAN, Luca TICOZZI.

1° Allenatore: Matteo BONACINA
AssistentI: Marco CONTON, Simone TENCA
Dirigente Accompagnatore: Valentina FLORIO
 Il riscaldamento è ben fatto e preciso. Si comincia con una serie di consigli tecnici che portano i ragazzi ad essere sicuri in campo. Si fanno i primi tre punti, dove da segnalare c’è una buona battuta di Ticozzi. I segratesi però non stanno a guardare e recuperano. Siamo 4-4. E’ un susseguirsi di cambi palla, fino all’8-8. Quindi battute efficaci e attacchi potenti di Costi, Toto e Ticozzi ci portano sul 15-13. Gli ospiti ci sorpassano e serve una schiacciata di Costi per riprenderli su 16 pari. Grande salvataggio di Del Torre che “spegne” un bell’attacco degli ospiti, i quali però si riportano poi in vantaggio. Questa volta ci pensa Toto con un gran colpo a tenerci vivi per il 18-19. Il momento è critico e i due coach spendono un time out a testa. Ce la giochiamo quasi fino alla fine, ma il set lo vincono loro.
Il secondo gioco è complicato: Del Torre e Costi schiacciano, ma i segratesi si tengono a distanza di sicurezza. Anzi, dal 5-8 ci ritroviamo al 5-13. Coach Bonacina chiama il time out. Costi schiaccia bene per il 6-14. Buona la pipe di Del Torre per l’11-23. Chiude il nostro score una bellissima schiacciata ancora di Costi per il 12-24. Poi gli ospiti chiudono i conti.
Ultimo set più combattuto. All’inizio guidiamo noi e ci portiamo sul 9-4. Qui si spegne incredibilmente il motore e subiamo rimonta e sorpasso: 11-13. Sull’11-16 time out di coach Bonacina. Gli avversari controllano nonostante una schiacciata e una pipe di Del Torre, un ace di Ticozzi e un pallonetto di Costi. Finisce 20-25.
“I nostri ragazzi si sono lasciati molto spaventare dalla stazza fisica degli avversari e dagli attacchi dei loro due migliori giocatori”, è il commento finale della dirigente Florio.
(dal nostro corrispondente gT)