post

U12M AVIS CERNUSCO – Si perde ma ce la si gioca.

Campionato Under 12 6×6 Maschile (prima fase) girone B – 11ª giornata
24 MARZO 2019 – ore 11-00
Segrate palazzetto dello sport Via XXV Aprile.
POWERVOLLY MILANO – PALLAVOLO AVIS CERNUSCO 3-0
(26-24; 25-22; 25-16)
PALLAVOLO AVIS CERNUSCO: Flavio COSTI, Diego PERAGINE, Tommaso GALBIATI, Massimo DEL TORRE (K), Nicolo’ BALZAN, Luca TICOZZI.
1° Allenatore: Matteo BONACINA
Dirigente Accompagnatore: Valentina FLORIO

Ci presentiamo ad affrontare la capolista carichi e con la motivazione giusta. Infatti subito in avvio di partita una schiacciata e un ace di Costi e un murone di Del Torre ci portano sul 4-1 per noi. In un battibaleno però i segratesi ci acciuffano. Coach Bonacina chiama il tempo e quando i ragazzi rientrano in campo riprendono a martellare. A dare il la è una schiacciata di Peragine.  Andiamo sull’11-5. I padroni di casa non demordono e ci rosicchiano punti. Arriviamo al 13-14 per noi, quando Bonacina chiede il time out per la seconda volta. Il gioco riprende con un murone di Costi e una schiacciata di del Torre. I ragazzi sembrano avere la marcia giusta. Un ace di Costi ci porta sul 15-19 per noi. Poi i padroni di casa si rifanno sotto e si portano a un punto. Si gioca con l’elastico: i nostri ragazzi riallungano subito dopo e grazie anche a due ace consecutivi di Del Torre vanno sul 18-23. Forse il Powervolley non era mai stato così in difficoltà. Rosicchiano ancora qualcosa. Sul 21-23 Del Torre schiaccia e sembra che ormai una meritata e importante vittoria di un set  contro la capolista sia cosa fatta. Non è così, perché  segratesi ci annullano due set point e si portano a un punto di distanza. Sul 23-24 tutto il palazzetto è al vertice della tensione. Lo scambio potrebbe essere decisivo ed è prolungato. Poi Peragine alza per Toto che schiaccia. La palla rimbalza a terra. Mamme e papà provenienti da Cernusco esplodono di gioia. Purtroppo è solo un wishful thinking, perché il direttore di gara  alza le mani: la palla è fuori. Nemmeno il tempo di riprendersi che i padroni di casa, bravissimi a mantenere i nervi saldi,  infilano il punto 25 e il 26 che chiude il gioco. Ci sentiamo come se ci avessero sfilato la torta mentre stavamo per addentarla, ma a mente fredda possiamo gioire lo stesso  perché è stato comunque un gran bel set.

Il secondo gioco è simile, ma in questi caso i segratesi sono sempre avanti. Si combatte punto a punto fino al 14-12 per il Powervolley. Da segnalare un autentico fulmine scagliato da Costi (dopo due pipe consecutive annullate dai  segratesi), un sagace tocco corto di Toto e una pipe di Del Torre. La panchina di Segrate chiama time out per cercare di trovare la soluzione, il modo per prendere un margine di vantaggio. Ma non c’è nulla da fare: le due squadre restano incollate fino ala fine. Due bombe, una di Costi e un’altra di Del Torre, fanno capire ai padroni di casa che anche noi sappiamo ruggire. Dal 22-19 perdiamo un po’ contatto, ma non moliamo. Finisce 25-22. Altro set ben giocato.

L’ultima frazione riparte come se la precedente non si fosse interrotta. E’ una battaglia su ogni pallone che va avanti senza soluzione di continuità. Bello un tocco corto di Gabiati per il 4-7 per noi, così come la schiacciata di Toto per il 5-8. Peragine con una schiacciata fa il 14-15. Da qui iniziamo a commettere qualche errore in più, mentre i segratesi prendono coraggio e mettono sei punti consecutivi. Sul 22-15 c’è ancora tempo per una pipe di Del Torre. Poi il set finisce 25-16.

Prossimo impegno domenica 7 aprile nella palestra della Scuola primaria di via Bologna a Bresso contro il Tagliabue case Bresso.

(dal nostro corrispondente gT)