U13F – PASSO FALSO DELLE BIANCOROSSE DI MAESTRI & MAESTRI

1Campionato Volley Cup Under 13 femminile
01/04/2017 ore 18.00
Campo via Grandi – Nova Milnaese
Polisportiva Nova Milanese – Carnate Volley: 0-3
(17-25; 19-25; 6-25)

Polisportiva di Nova Milanese: 37 Andreoni Alice, 30 Antonino Giulia, 45 Brasca Francesca, 48 Ciocca Emma, 39 Di Dio La Leggia Noemi, 46 Iannantuoni Giulia, 25 Lavezzari Elisa (K), 24 Mezzanotte Federica, 44 Pasi Elisa, 33 Quitadamo Beatrice, 31 Quitadamo Marica, 29 Turiello Elisa

1° allenatore: Maestri Emilio
2° allenatore: Maestri Gloria

Nova M.se – Eccoci finalmente in casa, la prima da Under 13. Genitori numerosi e super gasati sugli spalti a fare il tifo e l’atmosfera si accende subito, mentre l’aria è già satura dal tifo della partita precedente dell’Under 14. Ma se il caldo ha contribuito a un po’ di smarrimento, troppa ancora l’incertezza da parte delle padrone di casa. Titubanti nel primo set, reagiscono nel secondo, ma poi dominano le avversarie che mostrano un gioco tecnicamente più maturo e maggior grinta in attacco. Partita persa, ma animo alto per una nuova settimana di duro allenamento per prepararci al meglio alla prossima partita.

Palla nostra si inizia, ma in un attimo due schiacciate del Carnate ci arrestano immediatamente. Ci riprendiamo poi con tre battute nostre e seppur sofferenti teniamo testa alle avversarie: 3-5 e poi 5-5. Il Carnate continua a schiacciare e sebbene qualche palla finisca in rete, avanza e ci distanzia. In un attimo siamo 9-13. Il coach chiede un minuto di sospensione, ma in campo facciamo ancora fatica a concentrarci lasciando troppi buchi e cercando di prendere palle che sarebbero fuori. Peccato! Ci fermiamo così a 17 punti.

Si riparte. Siamo più avvedute, misuriamo meglio la forza delle avversarie e soprattutto la lunghezza delle loro schiacciate. Lasciamo andare fuori la palla avversaria quando troppo lunga e prendiamo respiro. In ricezione va meglio: vediamo e andiamo a coprire i buchi, riceviamo per poi giocare la palla. Teniamo testa al Carnate e allunghiamo la distanza arrivando a 8-2. Un loro cambio ci rimette in difficoltà, ma riusciamo a tener testa alle avversarie sia sotto rete che in difesa. Arriviamo a 13-8 , 15-10, 16-13,  poi ci raggiungono e ci superano. Non riusciamo a reagire al loro gioco compatto e tecnicamente più preciso con un’alzatrice unica, che sa costruire sempre l’attacco. Riusciamo quindi ad arrivare a 19-20, ma poi veniamo decisamente distanziate e il set è perso.

Per il terzo set l’obiettivo è giocare al meglio per portare a casa un punto, ma la partita è ormai andata e sebbene si riesca a costruire qualche azione, non è più sufficiente.

«La squadra era decisamente in difficoltà: dall’altra parte della rete un Carnate superiore in battute, attacco e palleggio. Hanno saputo costruire sempre un buon gioco e noi abbiamo subito. Meglio il secondo set, ma poi hanno recuperato . Nel terzo set siamo entrati in campo con un approccio sbagliato ed è finita così»

Prossima partita ancora in casa nella palestra di via Grandi, sabato 8 aprile alle 17.30 contro Osal Novate

(dalla nostra corrispondente Anna Quartiroli)

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11