2DF U21 – Pro Victoria Macron fallito aggancio con la Pro Patria

IMG_1886Campionato U21 – Prima Fase – girone H
20-04-2017 ore 21.00
Monza, Palestra Oratorio Femminile S. Biagio
Pro Victoria Macron Store Grande Milano Vs Bracco Pro Patria 1-3
(22-25, 26-24, 24-26, 23-25)

Pro Victoria : 3 Silvia Pastori, 4 Federica Mariani, 5 Vittoria Francalanci, 7 Chiara Villa, 9 Valentina Sala, 11 Martina Baretta, 13 Mara Riazzola, 14 Deborah Nwachukwu, 15 Sara Masini, 17 Carolina Pastori, 19 Federica Barbieri, 31 Marika Biella.

1° Allenatore: Coach Rox
Dirigente Accompagnatore : Desideria De Leonardis

Monza – Dodicesima partita delle ragazze di Coach Rox nel girone U21 contro la Bracco Pro Patria. Nel precedente confronto la formazione delle nostre avversarie ci aveva messo in grossa difficolta con un gioco molto agressivo. Le riaffrontiamo con una formazione rivoluzionata dalla presenza delle sorelle maggiori dell’U18.

Coach Rox convoca, la Riazzola, la Nwachukwu, la Masini, la Biella, la Barbieri e la Pastori dall’U18 con l’obietttivo di vincere e risalire la classifica. La formazione schierata all’inizio vede una prevalenza della presenza delle ragazze provenienti dalla U18. Coach Rox evidentemente vuole saggiare la forza delle avversarie prima di dare spazio alle ragazze dell’U16. La prima palla è nostra con in battuta la Riazzola. I primi scambi dicono di due formazioni ben messe in campo e che giocano un buon volley. Ciascuno fa il proprio e si porta a casa i propri punti senza lasciare nulla all’avversario. Il primo score è a nostro favore sul 10 a 8 ed è caratterizzato da una bassa percentuale di errori. Nella parte centrale del set si rivede una delle opzioni che aveva caratterrizzato le nostre avversari enel match di andata, ovvero una battuta forte e velenosa. Ne fa le spese la nostra difesa che incontra non poche difficoltà a rispondere adeguatamente e a preparare bene la fase di attacco. Veniamo sopravanzate ed arriviamo al primo time out chiamato da coach Rox sul 12 a 16. Il nostro coach non si risparmia nell’incitare le ragazze e nel dare a ciascuna indicazioni puntuali. Il gioco riprende e questa volta siamo noi a forzare in battuta e a mettere le nostre avversarie in difficoltà al punto di costringere il coach avversario a chiamare il time out sul 17 a 17. Arriviamo al rush finale e loro ne hanno di più e sono più lucide e con uno score di cinque punti consecutivi chiudono a loro favore il set sul 22 a 25.

Si riparte per il secondo set con il medesimo approccio del primo. Squadre compatte ed efficaci. Se proprio dobbiamo dare evidenza di qualcosa direi qualche errore di troppo nella fase di battuta (ben 3 nei primi 10 punti). Punteggio in perfetta parità sul 10 a 10. Il gioco prosegue in perfetta parità con scambi lunghi e combattuti e belli da vedere. La fanno da padrone le due difese che proprio non ne vogliono sapere di far toccare terra alla palla. Il tratto centrale del set si chiude sul 18 a 18 con un time out per parte. Da evidenziare una evidente incertezza da parte della direzione arbitrale che in alcuni casi ha preso decisioni discutibili. Ad onor del vero il bilancio degli errori si può considerare in parità e quindi complessivamente ininfluente. Arriviamo alla fase finale del secondo set e questa volta siamo noi ad essere più presenti e a chiudere a nostro favore il set sul 26 a 24. Siamo sull’1 a 1.

Inzia il terzo set e la partenza è favorevole alle nostre avversarie. La loro fase difensiva è salita di tono sia a muro che in seconda linea e noi fatichiamo molto nel mettere la palla a terra. Questo inizia ad innervosire le nostre ragazze che forzano nelle conclusioni alzando la percentuali di errori commessi. I soliti evitabili errori in battuta portano ad un parziale del primo score che ci vede soto per 9 a 13. Nuovamente in battuta la Riazzola che forza molto e mette alla frusta la loro difesa. Il coach avversario effettua numerosi avvicendamenti ma senza riuscire a fermare la nostra rimonta che si conclude con un aggancio sul 15 a 15. Una nuova fase dui equilibrio contraddistingue la seconda parte delle score centrale che ci vede avanti sul 21 a 20. Anche questo set si gioca sul filo di lana, siamo 24 a 24. Due battute molto efficaci loro e due risposte nostre non proprio adeguate fanno la differenza. Set per loro sul 24 a 26.

Partiamo per il quarto set con il rammarico di una finale di terzo set che poteva avere una risultato diverso. Come già visto nei precedenti set le due squadre continuano a fronteggiarsi in un sostanziale equilibrio. Coach Rox effettua delle sostituzioni inserendo elementi dell’U16. Sorpassi e controsorpassi si susseguono senza che nessuna delle due formazioni prenda il sopravvento. Primo score sul 13 a 13. Il set prosegue ma i nostri attacchi faticano a forare una difesa avversaria arcigna sia a muro che in seconda linea. Nonostante questo il punteggio non si sblocca e si prosegue anche nella fase centrale del set in sostanziale parità sul 19 a 19. Arriviamo anche in questo set sul finale in perfetta parità sul 23 a 23 e con un time out chiesto da coach Rox. Gli ultimi due scambi sembrano interminabili e la palla non sembra mai voler toccare terra. Purtroppo per noi si ripete il finale del terzo set e la palla va a terra nella nostra parte del campo. Set per loro sul 23 a 25 e partita chiusa sul 1 a 3.

La prossima partita del girone di U21, che vedrà impegnate le nostre ragazze, sarà in casa presso la palestra del Palacooper di cinisello balsamo e ci vedrà giocare contro la Uniabita Volley.

E’ stata una partita al combattuta colpo su colpo senza che nessuna delle due formazioni prevalesse in modo evidente sull’altra. Ha fatto la differenza la maggior lucidità delle nostre avversarie nella fase finale dei set. In evidenza la Silvia Pastori con una prestazione sopra le righe. Forza ragazze come on.

Dal nostro corrispondente Roberto Francalanci