A Vighignolo l’U14F I.H.C. HOTELS cede al tie-break

Campionato Under 14 Femminile – Girone Eccellenza
20/12/2015 ore 10.00 – Vighignolo, Palestra scuola elementare
Progetto V7 – I.H.C Hotels : 3-2
(25-23; 25-13; 17-25; 23-25; 15-9)

I.H.C. Hotels: Bonassi Amandine, Casarotti Martina, Ciconte Vanessa, Dalla Sega Margherita (K), De Angeli Marta, Festinese Silvia, Impagnatiello Gloria, Mandrino Silvia, Marchesin Arianna, Muggeo Sara, Pian Arianna.

1° allenatore: Mariotti Carlo
Dirigente Accompagnatore: Dell’Olio Elena

Vighignolo – “Crederci sempre… Arrendersi mai…”, così recita lo striscione del V7 appeso centralmente nella palestra di Vighignolo. Suona quasi beffardo, al termine del secondo set perso malamente dalle ragazze di Mariotti. Ma, come vedremo, la partita riserva molte sorprese per il folto pubblico presente sugli spalti, che ha seguito con calore e grande tifo un match conclusosi solo al tie break.

L’inizio è frizzante per le ragazze di IHC, che mantengono sempre il passo delle avversarie. Da segnalare, in un set sostanzialmente equilibrato le battute risolutive di De Angeli e Pian e un paio di attacchi violenti e precisi di Festinese.

Con un po’ di delusione per l’esito del primo set, si va ad iniziare il secondo. Come nella partita contro il Segrate si assiste a un calo della squadra che appare spesso deconcentrata e incapace di concludere. Il set è dominato dal V7, che se lo aggiudica col punteggio di 25-13.

Nel terzo set, le ragazze di Mariotti rientrano in campo con uno spirito diverso, per nulla intimorite dal parziale. E il punteggio finalmente cambia: al secondo time out chiamato dal V7 i punti di vantaggio sono proprio 7 (15 a 8 per IHC). La squadra è in ripresa, e lo dimostra sino alla fine del set concluso con un rotondo e meritato 25 a 17.

All’inizio del quarto la tensione è massima, sia in campo che sulle gradinate. Ora deve uscire il carattere, che insieme alla tecnica rappresenta il mix ideale per rimontare. E in effetti succede proprio così: la squadra riceve bene e riesce ad attaccare, perforando e superando i muri difensivi del V7. Emozioni sino alla fine: dal time out chiamato da Mariotti sul 22 a 17 per il V7, si passa a quello chiesto dalle avversarie sul 23 a 20 (sempre per il V7). Raggiunto il pareggio sul 23, con freddezza e determinazione le ragazze IHC chiudono a 25 con il pubblico impazzito.

La fatica, fisica e psicologica, gioca un brutto scherzo alle ragazze biancoblu, che nel tie break resistono solo per i primi minuti. Neppure la fortuna aiuta, e – con un po’ di amaro in bocca – si conclude con il punteggio di 15 a 9 per le avversarie.

Un punto guadagnato, e la dimostrazione che con volontà e concentrazione anche le situazioni più difficili possono essere affrontate. Peccato per il tie break fatale, ma – come dice un saggio orientale – “quando perdi… non perdere la lezione”.

Prossimo appuntamento nel nuovo anno, domenica 10 gennaio a Novate, primo match del girone di ritorno.