UNDICESIMO SUCCESSO PER LA VISCO U12F

COPPA MILANO SPRING – UNDER 12 FEMMINILE, GIRONE I – 12a giornata
10 Aprile 2016, ore 15.00
Milano, Centro Pavesi – palestra Galimberti, via De Lemene 3
Viscontini Volley Milano – Volley Assago AD: 3-0
(25-19; 25-5; 25-10)

Viscontini Volley Milano: Valeria Priore, Anna Marzella, Greta Palvarini (K), Alessandra Bugliesi, Giulia A.Taverna, Chiara Bonomi, Gaia Veca, Marzia Merzagora.

1° allenatore: Carlo Mariotti
Dirigente accompagnatore: Daniele Palvarini

Due infortunate in settimana, una terza in mattinata. Non inizia certo sotto i migliori auspici questa tre giorni di incontri propedeutica alla seconda fase del torneo. E se a ciò si aggiunge una subdola stanchezza e un avversario mai domo, essere comunque riusciti a ottenere l’undicesima vittoria consecutiva fa ben sperare per il prosieguo.

Sul campo della palestra Galimberti, espletati i riscaldamenti e le formalità di rito, la Viscontini Volley inizia al servizio, e piazza tre schiacciate prima di perdere palla. Poi, sul 3 a 2 preme sull’acceleratore ottenendo un parziale di 7 a 0. 10 a 2, quindi: set già deciso? Tutt’altro. Il time-out richiesto dagli avversari ricompatta Assago, che inizia a rispondere colpo su colpo, punto su punto. Le nostre sbagliano molto, e di per sé ciò fa già notizia; Assago poi si difende molto bene, e per ottenere il punto le nostre devono attaccare ripetutamente. Le avversarie si riportano sotto, e sul 21 a 15 chiamano il secondo time-out. La pausa serve alle nostre per ritrovare la giusta concentrazione, e per riuscire a condurre in porto un set non esaltante. Dopo 21 minuti, l’arbitro fischia il definitivo 25 a 19.

D’accordo il tepore primaverile, d’accordo le assenze, d’accordo un amalgama giocoforza approssimativo… Ma le Viscogirls non accampano scuse: e hanno un caratterino che permette loro di reagire. A modo loro: nel secondo set, infatti, le milanesi strappano immediatamente il servizio e piazzano il loro biglietto da visita. Un parziale inappellabile di 12 a 0, che restituisce morale e taglia le gambe alle ragazzine di Assago, molto intimidite in questo frangente. Perso un punto, le nostre riconquistano la battuta e allungano ancora. Inarrestabile, sul 18 a 1 la Viscontini si concede la prima sostituzione, e la seconda sul 20 a 4. Dopo 17 minuti una schiacciata lunga di Assago consegna al nostro team il secondo set, che si chiude sul 25 a 5.

Non ci si ricorda da quanto tempo non si vincessero nella stessa partita due… sorteggi. L’inizio del terzo set è comunque farraginoso, con molti scambi, ma il differente tasso tecnico ci consente di arrivare a condurre per 7 a 1, e di cambiare campo sul 13 a 5. Le Viscogirls svolgono i loro compiti, in modo molto ordinato, e senza dare l’impressione di forzare si portano sul 20 a 7. Il cambio di alzatrice non cambia l’andamento della gara: le milanesi avanzano ora a piccoli passi, mentre le ragazze di Assago –che per inciso hanno fatto una buona impressione- spendono le ultime energie per rendere il passivo meno pesante. Chiedono due time-out consecutivi (9-23, 10-24), lottano, ma il loro ultimo attacco si spegne contro la rete, a 20 minuti dall’inizio del set.

Una gara forse non entusiasmante e non ai livelli cui eravamo (ben) abituati. Invero, con un buon numero di attenuanti. Pur giocando senza strafare comunque abbiamo ottenuto quell’undicesima vittoria, ancora una volta per 3 a 0, che ci avvicina alla matematica certezza del primo posto nel girone.

(Zagor)