U14F PRO VICTORIA MIRO’ – Contro il Concorezzo la nostra più grande vittoria!

Concorezzo_U14 PV Mirò_23042017Coppa Femminile U14 Girone D – Giornata 8
23 aprile 2017 ore 15.00
Concorezzo, Palazzetto dello Sport
AS Pallavolo Concorezzo – U14 Pro Victoria Mirò: 2-3
(24-26; 25-18; 19-25; 25-21; 9-15)

U14F Pro Victoria Mirò: Agostini Margherita, Bracesco Emma, De Musso Federica, Iannetta Giulia, Mauri Isabella, Migliazza Elisa, Milioni Giulia, Pellicanò Giulia, Pellicanò Sara, Perego Giulia, Ravaioli Giulia,Tonarelli Monica (K)

 1° Allenatore: Fox (Fossati Davide)
2° Allenatore: Rox (Rossi Daniele)
Dirigente Accompagnatore:
Mauri Valeria

Concorezzo – Giochiamo fuori casa ospiti della AS Pallavolo Concorezzo: nostra vecchia conoscenza, capolista del girone nella prima fase del Campionato Femminile FIPAV. Un bilancio di due incontri e due sconfitte, ma questa per noi è storia, consapevoli che oggi ci battiamo alla pari contro una squadra che, condividendo la stessa posizione in classifica, ambisce come noi al passaggio alla seconda fase di Coppa. In campo c’è tensione, adrenalina, per la prima volta sappiamo di potercela fare e ne sentiamo la responsabilità: dobbiamo condurre noi il gioco mettendo in campo quanto sappiamo fare.

Primo set: il Concorezzo è in battuta, palla fuori, punto nostro. Continuiamo la scia di punti a nostro vantaggio assistendo ad alcune prodezze: finte sotto rete che ingannano le avversarie spiazzandole, belle battute che vanno a segno, siamo 2-5, 5-8. Poi il gioco ritorna all’equilibrio mostrando un bel gioco da parte di entrambe le squadre e riscopriamo il temibile ed incisivo avversario di sempre; intimorite commettiamo errori in ricezione che ci costano il sorpasso: siamo 14-9, 17-12. Ma ci riprendiamo in fretta: di nuovo siamo protagoniste di ottimi scambi, finte a rete, attacco efficace, è tutto un crescendo e ci riscopriamo tutti ad urlare a gran voce la rimonta: 18-18! L’avversario difficile non molla, è testa a testa sui punti finali 20-20, 23-23, 24-24. Siamo in vantaggio sull’ultimo punto e la rete ci è amica: il primo set è nostro 24-26.

Siamo al secondo set e sappiamo che assisteremo ad un bello spettacolo di pallavolo. Stavolta però il parziale si avvia vedendo la squadra di casa subito in testa mentre noi siamo sulle spine: l’intesa viene meno su alcuni scambi, una trattenuta fischiata (!?), perdiamo incisività e andiamo sotto, di molto: 12-5. Ma la Pro di oggi è una squadra che sa sorprenderci: ha imparato a resistere, non mollare e rimontare riportandoci 12-10! Costruiamo molto, e bene. Purtroppo qualche errore banale compromette il risultato di tanto bel gioco e regaliamo punti alla Conco che di nuovo avanza 18-12. Ancora la Pro rimonta: i nostri cuori, in panchina e sugli spalti, sono al cardiopalmo: 18-16. Stavolta però sono le avversarie ad essere più determinate e si aggiudicano il set 25-18.

Terzo set: loro la battuta, nostro il punto. La prima parte del parziale è all’insegna di un’altalena ben costruita con un’alternanza di punti aggiudicati ora all’una ora all’altra squadra: 3-3, 7-7, 10-10. Noi però ci crediamo molto e più della squadra di casa, siamo unite ed esultiamo davvero, oltre ogni rituale imposto dal galateo pallavolistico. Il risultato si vede nel punteggio che decolla a nostro vantaggio: 11-14, 14-18. Le avversarie sono in difficoltà, commettono falli in battuta: sono nervose. Ma sono una squadra matura, esperta, non mollano e ci riprendono 18-19. A questo punto noi “diciamo basta”: una serie di battute perfette, 3 ACE consecutivi pongono fine ad ogni incertezza assegnandoci il set 19-25.

Sappiamo che il quarto set è determinante per poterci aggiudicare la partita a punteggio pieno: sì, perché stavolta siamo davvero convinti tutti di vincere. Il gioco in campo è di fatto tutto nostro sia quando andiamo a segno che quando invece costruiamo capolavori che regaliamo al Concorezzo per qualche errore banale. Siamo 6-10 e c’è poco da commentare. Poi le parti si invertono, le avversarie si svegliano, azzeccano un “filotto” insidiosissimo sostenuto da una serie di battute che ci mettono in difficoltà. Adesso il punteggio è 18-15. Nuovamente sappiamo dimostrare quanto siamo cresciute sul piano emotivo: affrontiamo le difficoltà con sangue freddo e determinazione: non ci crediamo quando leggiamo il punteggio di nuovo in parità 21-21. Mi è difficile a questo punto spiegare come siamo arrivati a perdere il set 25-21, considerando che le ragazze hanno giocato bene e non hanno commesso falli: la partita è ora 2 pari.

Sorprendenti le nostre ragazze al tie break! Sappiamo bene che perdere il quarto set quando si parte da un vantaggio sul 3-1 può incidere inevitabilmente sulla capacità di mantenere la concentrazione necessaria per riprendere in mano le sorti della gara. Questo a noi non è successo.

La moneta aggiudica a noi la battuta del quinto set, dopo di che vediamo solo attacchi andati a segno, muri, e i punti a nostro vantaggio sono tanti: 2-8 al cambio campo. Alcune invasioni reciproche caratterizzano la fase finale del set, c’è naturalmente nervosismo, ma noi siamo presenti fino all’ultimo e nonostante le avversarie tentino una reazione, noi abbiamo la meglio: il set è nostro 9-15 e la nostra vittoria in gara oggi è la migliore di sempre!

Brave ragazze! Grande la squadra in campo e quella in panchina che l’ha sostenuta con il tifo e la vicinanza per tutta la partita! Bravi Fox e Rox! Con la gara di oggi abbiamo avuto la sensazione di raccogliere i risultati di tutto il lavoro fatto da settembre, quando ancora eravamo incerte nel posizionarci in campo, confondevamo gli schemi e i ruoli in squadra non erano ancora attribuiti. Oggi noi genitori siamo stati fieri delle nostre figlie: della loro crescita tecnica, sicuramente, ma ancor più della maturità che hanno dimostrato non scoraggiandosi, affrontando le difficoltà al meglio senza mollare. Una lezione di vita che si apprende nello sport.

Ma non è finita: anche l’ultima sfida vale come una eliminazione diretta da aggiudicarci a punteggio pieno per il passaggio alla seconda fase della Coppa: affrontiamo l’AS Aquila Azzurra Melzo, fuori casa, il prossimo 30 aprile alle ore 16.

Ancora concentrate ragazze, manca davvero poco, ma dobbiamo affrontarlo bene come oggi: READY! STEADY! GO!

gabriella